strangozzi alla spoletina

Strangozzi alla Spoletina

Presentazione

Gli strangozzi alla Spoletina sono un tipico primo piatto umbro, di  umili origini, da realizzarsi con ingredienti semplici e genuini.
Gli strangozzi (chiamati anche stringozzi o strozzapreti) sono  delle fettuccine fatte in casa, realizzate con un impasto senza uova, a base di farina di semola, farina 00, olio e acqua.
Gli strangozzi alla spoletina sono davvero semplici da preparare: basteranno pochi accorgimenti per ottenere un’ottima pasta fresca fatta in casa, condita con un semplice sugo di pomodoro e un’abbontande spolverata di prezzemolo tritato fresco.

 Ingredienti per 500 gr di pasta

  • Farina 00 125 g
  • Semola di grano duro rimacinata 125 g
  • Acqua fredda 130 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio

 Per il sugo

  • Pomodori pelati maturi 600 g
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Aglio 2 spicchi
  • Pepe nero q.b.
  • Prezzemolo q.b.

 Preparazione

 Per realizzare gli strangozzi alla spoletina iniziate dalla preparazione della pasta: in una terrina ponete la farina 00 e la farina di semola, quindi mescolate bene  e trasferite il tutto su una spianatoia. Formate la classica fontana con il buco al centro, aggiungete l’acqua, poca alla volta, e cominciate ad impastare .

Quando gli ingredienti cominceranno ad amalgamarsi, unite l’olio e continuate ad impastare  fino ad ottenere un composto molto liscio e morbido, a cui darete la forma di una palla .

Avvolgete ora l’impasto con la pellicola  e lasciatelo riposare per 10-15 minuti, affinché diventi ben elastico. Nel frattempo preparate il sugo: prendete i pomodori, mondateli, lavateli e tagliateli in quarti . In una padella antiaderente fate rosolare 2 spicchi di aglio con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva ;

appena l’aglio sarà imbiondito, toglietelo  e aggiungete i pomodori . Insaporite il tutto con sale e pepe (o peperoncino se preferite) quindi lasciate cuocere per circa 30 minuti a fuoco dolce, o fino a che il sugo non avrà ottenuto una consistenza piuttosto densa. Poco prima che il sugo sia pronto, mettete a bollire abbondante acqua salata in una pentola capiente e, nel frattempo, cominciate a lavorare la pasta su un piano leggermente infarinato. Con un mattarello stendete una sfoglia dello spessore di 2 mm (circa il doppio dello spessore delle comuni tagliatelle), infarinatela un poco in superficie,e arrotolatela su se stessa . Tagliate il rotolo così ottenuto a fettine spesse circa 1cm,  che aprirete e separerete ricavandone dei lunghi “spaghettoni appiattiti”. Infarinate leggermente gli strangozzi  così ottenuti

e fateli cuocere in acqua bollente per pochi minuti . Quando saranno al dente, scolateli e uniteli al sugo . Saltateli per un paio di minuti in padella, quindi unite abbondante prezzemolo tritato . I vostri strangozzi alla spoletina sono pronti: impiattateli e serviteli caldi.

strangozzi alla spoletina

Leggi Tutto Nessun Commento

pasta tipica umbria

Garganelli fave e speck

Presentazione Garganelli fave e speck
  • Ingredienti
Garganelli all’uovo 250 g / Fave fresche 1,5 kg / Speck 100 g / Scalogno 8 g / Pecorino grattugiato 40 g / Vino bianco secco 100 g / Brodo vegetale 150 g / Peperoncino fresco 1 g / Olio di oliva extravergine 30 g / Sale 2 g / Origano 1 g /
  • Preparazione

Per fare i garganelli fave e speck cominciate dalla preparazione del brodo vegetale. Nel frattempo passate alla pulizia delle fave sbaccellando queste ultime : con i baccelli potreste preparare una gustosa spadellata di scorza di fave. Poi togliete via la piccola escrescenza posta al di sopra di ogni fava e tenete da parte quelle più tenere, mentre potrete sbucciare quelle più grosse, vale a dire quelle che hanno una pellicina più resistente : in questo modo avrete la parte più dolce e tenera del seme.

Mondate lo scalogno e sminuzzatelo finemente, dopodiché lasciatelo appassire per qualche minuto in una padella capiente insieme a 20 g di olio . Sfumate con il vino bianco e, quando l’alcol sarà ben evaporato, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 10 minuti, dopodiché aggiungete anche le fave; fatele insaporire qualche istante, poi versate il brodo vegetale che avete preparato e lasciate cuocere per altri 15 minuti . Nel frattempo, tagliate lo speck a strisce orizzontali e verticali così da ottenere dei cubetti non più grandi di 1 centimetro ; private il peperoncino della parte superiore e tagliatelo a metà , con le dita di una mano tenete la punta del peperoncino e con l’latra mano, nella quale impugnate un coltello, fate scorrere la lama nel senso opposto ai semi e poi tagliate a fettine sottili : così facendo, avrete soltanto il profumo del peperoncino senza piccantezza. In un’altra padella versate i restanti 10 g d’olio insieme al peperoncino e aggiungete i cubetti di speck ; lasciate cuocere a fiamma viva per pochi minuti, giusto il tempo di far diventare croccante lo speck; mescolate di tanto in tanto e, quando saranno ben scottati, teneteli da parte . Mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua e, quando sarà a bollore, aggiungete il sale. Cuocete la pasta a metà cottura . Quando i garganelli saranno esattamente a metà cottura, scolateli e versateli nella padella dove avete cotto le fave (se fosse necessario aggiungete anche un po’ d’acqua di cottura della pasta) e continuate la cottura per il tempo necessario versando anche lo speck col peperoncino . Nel frattempo grattugiate il pecorino e, quando la pasta sarà pronta, spegnete. Spolverate il formaggio e l’origano , mescolate tutti gli ingredienti e infine impiattate i garganelli fave e speck e serviteli ancora ben caldi !

Leggi Tutto

Crema catalana

La Crema Catalana è un dolce molto conosciuto, dal gusto e dall’aspetto inconfondibili. Si tratta di un dolce tipico della Catalogna (la regione della Spagna dove si trova Barcellona) ma la ricetta è famosa in tutto il mondo. Le sue caratteristiche sono il gusto molto aromatico (cannella e limone) e la croccante pellicola esterna di zucchero caramellato. La Crema Catalana è un dolce perfetto per un bel dessert da offrire ad amici e parenti. Puoi prepararlo infatti in singole porzioni usando gli stampini che preferisci. Io ad esempio lo preparo in diverse forme e poi lo decoro con frutti di bosco e una fogliolina di menta: un bell’effetto! INGREDIENTI (Per 4 Persone) – 25 gr. Amido di Mais – 500 ml. Latte – 1 Limone – 100 gr. Zucchero – 1 stecca Cannella – 4 Tuorli – Zucchero di Canna q.b. – Noce Moscata q.b. COME PREPARARE LA CREMA CATALANA 1. Sciogli l’amido di mais in poco latte freddo . 2. Fai bollire il resto del latte in un pentolino con la buccia del limone grattugiata, metà dello zucchero e la cannella. 3. Mescola i tuorli il resto dello zucchero e l’amido di mais in una ciotola. 4. Aggiungi il latte bollito con l’amido di mais e filtralo con un colino continuando a mescolare. 5. Versa il composto ottenuto in un tegame e fai bollire mescolando. 6. Cuocilo per un paio di minuti a fuoco vivace. 7. Versa la crema in stampini da forno. 8. Lasciala raffreddare. 9. Metti gli stampini in frigo per almeno 4 ore. 10. Cospargi la crema con lo zucchero di canna e la noce moscata prima di servire. 11. Metti gli stampini sotto il grill caldo del forno fino a che lo zucchero non si sarà caramellato.

Leggi Tutto

risotto a limone

Risotto al Limone

RICETTA E PREPARAZIONE RISOTTO AL LIMONE

Ingredienti:
Limoni 1
Limoni scorza di mezzo
Cipolle 1
Brodo vegetale 1lt
Gamberi gamberetti sgusciati 400 gr
Riso carnaroli 350 gr
Burro 40 g
Vino bianco mezzo bicchiere
Sale q.b.
Pepe q.b.
Erba cipollina q.b.

Preparazione:
Per preparare il risotto limone e gamberetti sbollentate i gamberetti in acqua salata per 3-4 minuti , scolateli e teneteli da parte. Sbucciate e tritate finemente una cipolla, fatela soffriggere in 20 gr di burro fuso e quando sarà appassita aggiungete il riso  che farete tostare qualche minuto.
Sfumate il riso con mezzo bicchiere di vino bianco, dopodiché aggiungete il succo di un limone . Sempre mescolando portate a termine la cottura del riso aggiungendo un mestolo di brodo vegetale ogni volta che servirà.
Mescolate bene e assicuratevi di aver amalgamato bene gli ingredienti . Qualche minuto prima di fine cottura, aggiungete la scorza grattugiata di mezzo limone , i gamberetti  cotti in precedenza (tenendone da parte alcuni per guarnire) e del pepe nero. Una volta spento il fuoco aggiungete una noce di burro per mantecare. Decorate il piatto con i gamberetti rimasti e cospargete di erba cipollina.

Leggi Tutto

frappuccino ricetta

Il Frappuccino

Gli ingredienti per un grande bicchiere di Frappuccino
 
3 cubetti di ghiaccio, 1 espresso, 80 ml di latte, 1 cucchiaio di salsa caramello al burro salato, Panna montata per servire, un po' di caramello al burro salato per decorare
 
Versate il ghiaccio in un frullatore
Aggiungete l'espresso
Aggiungete il latte
Aggiungete la salsa caramello al burro salato
Chiudete il frullatore e frullate fino ad ottenere un composto ben spumoso
Versate il composto in un grande bicchiere
Aggiungete la panna montata
Aggiungete un filo di salsa al caramello e burro salato sulla panna
Servite con una cannuccia e gustate!

Leggi Tutto

Penne alla francescana

Tempo: 2 ore
Difficoltà : facile

Ingredienti per 6-8 persone
◾200 g di tritato di manzo
◾1/2 cipolla tritata
◾500 g di funghi champignon freschi
◾1,2 litri di passata di pomodoro
◾150 g di prosciutto cotto affettato
◾500 ml di panna fresca (o 2 confezioni di panna da cucina)
◾25 g di burro
◾80 g di grana padano grattugiato
◾olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:
Puliamo i funghi (eliminando le radici),
laviamoli con acqua fredda e tagliamoli a cubetti.
In una pentola mettiamo l’olio di oliva,
la cipolla tritata finemente e la facciamo rosolare qualche minuto.
Uniamo prima il tritato di carne, lo facciamo rosolare e, a questo punto, uniamo i funghi.
Facciamo saltare i funghi a fuoco vivace per almeno 5 minuti;
in questo modo perderanno una buona parte della loro “acqua”.
Uniamo adesso la passata di pomodoro, un bicchiere di acqua,
aggiustiamo di sale e facciamo cuocere a fuoco medio basso finché non si presenta ben ristretto.
E’ arrivato il momento di condire il nostro ragù!
Uniamo il prosciutto cotto tagliato a striscioline e il burro.
Aggiungiamo la panna, amalgamiamo e, per ultimo, il grana padano grattugiato.
Adesso facciamo restringere il nostro sugo alla francescana a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Se Avete utilizzato la panna da cucine si addenserà in poco tempo… con quella fresca dovrete pazientare almeno 15 minuti!
Quando il sugo sarà ben cremoso, assaggiamo e aggiustiamo di sale se necessario.
Finalmente il nostro sugo alla francescana è pronto!

Non ci resta che cuocere della pasta e condirla con questa delizia!
La cremosità rende questo sugo un condimento adatto sia per paste lunghe che per paste corte.Potete prepararlo con le mezze penne rigate! ????

Buon appetito!

Leggi Tutto Nessun Commento

Tagliolini Speck & Chianti

Per la pasta Farina integrale: 100 g Farina 00: 300 g Uova: 5 Olio di semi: 1 cucchiaino Per la salsa Cipolla rossa: 1/2 Porcini secchi: 30 g Chianti: 2 bicchieri Panna fresca: 50 g Speck: 100 g Burro: 1 noce Parmigiano: q.b. Sale: q.b. Pepe: q.b. PREPARAZIONE Fate la classica fontana con le farine, unite al centro le uova e l’olio, e impastate fino a ottenere un composto sodo e omogeneo; formate una palla, avvolgete con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, stendete l’impasto in una sfoglia sottile, arrotolatela e ricavate tante tagliatelline sottili; trasferitele su un vassoio infarinato e fate leggermente asciugare. In un tegame fate rosolare la cipolla tritata con il burro; unite i porcini, precedentemente ammollati in acqua, ben strizzati e poi tritati, e un goccio della loro acqua di ammollo. Una volta evaporata l’acqua, sfumate con il chianti, aggiungete lo speck a listarelle e la panna, regolate di sale e di pepe e lasciate ridurre. Lessate la pasta in abbondante acqua leggermente salata, quindi scolatela al dente e versatela direttamente in padella. Cospargete con il parmigiano grattugiato e fate saltare per qualche minuto. Impiattate e servite.

Leggi Tutto

LOCATION

Via Santa Tecla Palazzo di Assisi, Perugia (ITALY)

Telefono: +39 (0) 75 80.38.282

Fax: +39 (0) 75-8039441

E-mail: info@villasantatecla.it

CONTATTACI

Dove Siamo